lunedì 14 aprile 2008

Il mio amico "Morello"

In un paese di nemmeno cinquemila anime a circa quaranta chilometri da Roma, non c'è mai tanto per svagarsi. Finito l'anno scolastico, oltre i soliti calci ad un pallone, i bambini più fortunati come me perchè figli di un impiegato dello Stato, aspettavano solo il mese di luglio o agosto per andare un mese in quelle che allora si chiamavano colonie. Ero già stato a Ostia, poi a Caprarola, e a Senigallia, e ci sarei tornato ancora quell'anno e l'anno dopo,e infine sarei andato a Imst in Austria. In attesa che arrivasse agosto per partire avevo preso l'abitudine di andare in bicicletta a trovare mio padre al lavoro, a sei o sette chilometri dal paese. Sinceramente non so che cosa facesse di preciso, ma dove lavorava c'erano migliaia di cavalli di proprietà dello Stato, e siccome a me piacevano da morire ci passavo giornate intere. E' tuttora un posto magnifico, solo che ora al posto dei cavalli ci sono i carri armati che fanno le esercitazioni. A quei tempi invece venivano a girare molti film dove c'èrano battaglie con molti cavalli. Uno su tutti "Guerra e pace".
Durante la notte i cavalli erano alloggiati in stalle che chiamavano padiglioni (ci sono tuttora), e il giorno erano liberi di scorrazzare per quei prati bellissimi.
Un giorno ero seduto sul bordo di uno dei tanti fontanili che erano sparsi un pò dappertutto per abbeverare i cavalli, quando si avvicina un bel puledro. Era di un marrone molto scuro con coda e criniera nerissimi.
Era stupendo. Mentre beveva ho iniziato ad accarezzarlo e lui ogni tanto girava la testa per guardarmi. Senza volere comincio a parlare con lui che finito di bere invece di allontanarsi rimane lì a sentirmi parlare. E' stato un colpo di fulmine. Sceso dal fontanile, inizio a camminare e lui mi viene dietro passo passo. Incomincio a correre, e lui che mi corre dietro. Così passo un pò di tempo a giocare fino a che devo tornare a casa.
Il giorno dopo riparto in bicicletta con zainetto e panini, ma lungo la strada mi fermo a raccogliere un pò di carrube che sapevo piacere molto ai cavalli, da quelle parti ce ne sono moltissime, solo che appena arrivato non riuscivo a trovare il "mio" Morello, nome che avevo pensato di dargli. Dopo aver salutato mio padre, mi avvicino al fontanile del giorno prima, e poco dopo arriva lui. Bellissimo. Inizio così a dargli qualche carruba che vedo gradisce molto e accarezzarlo e parlargli. E' andata avanti così per parecchi giorni, lui che ormai mi aspettava tutte le mattine che gli portassi le carrube, fino al giorno che mi sono deciso. Devo montarlo. Sapevo che mio padre era contrario perchè pensava mi facessi male, ma ormai ero deciso, così una mattina piano piano l'ho portato vicino ad un altro fontanile che era più distante dai padiglioni in modo che mio padre non mi vedesse. Mentre continuo ad accarezzarlo, cerco di spingerlo il più vicino possibile al fontanile in modo da salire sul bordo per salirgli in groppa. E' stata la sensazione più bella che avessi mai avuto. Lui non si è scomposto minimamente, anche perchè erano tutti cavalli abituati a essere cavalcati. Aggrappato alla criniera, ho iniziato con i talloni a spronarlo un pò e lui tranquillamente si è messo a camminare. Non mi sembrava vero. In quel momento sento la voce allarmata di mio padre che mi urla "scendi subito che ti rompi l'osso del collo", ma io ormai non sentivo più niente talmente ero felice. Col passare dei giorni andava sempre meglio. Mio padre si era rassegnato, e io e Morello andavamo sempre più d'accordo fino a cominciare a fare piccole galoppate, e poi a correre. Con i consigli di un collega di mio padre, ho imparato a cavalcare a pelo benissimo.
Purtroppo come tutte le cose belle, finì tutto quella splendida estate, perchè pochi mesi dopo mio padre venne trasferito a lavorare a Roma, e qualche anno dopo ci trasferimmo tutta la famiglia.
Non ho più saputo niente di Morello, e non ho più avuto occasione di montare un cavallo, ma penso che specialmente per un bambino di dieci anni sia la cosa più bella che potesse capitargli. Per me è stato così. Più avanti con gli anni ho sempre continuato ad amare i cavalli, ma soprattutto a giocare alle corse dei cavalli, il chè mi è costato anche qualche soldino.

25 commenti:

raggiodiluna56 ha detto...

Ciao Oreste, sono nuova di Blogger, e volevo ringraziarti di aver visitato il mio piccolo angolo. Ho dato una sbirciatina in fretta al tuo ed e' bellissimo, ritornero' di sicuro per usufruire delle tue ricette e leggere i tuoi pensieri. Vedo che sei appassionato di Elvis Presley, bellissima la foto d'introduzione! Anche io sono una fan di Elvis, da sempre, da quando avevo 12 anni, pensa che il mio secondogenito, gli ho messo nome Elvis...Adesso ha 33 anni, ma immagina lo stupore della gente 33 anni fa in un piccolissimo paese sperduto tra le montagne d'Abruzzo! Non sapevano neanche pronunciarlo, lo chiamavano Alvise. Corro che devo andare in ufficio, ma sono felice di averti conosciuto tramite la mia benefattrice Lina, che mi ha impostato il blog... Salutoni e buona giornata! Lucia

solopoesie ha detto...

ORESTE!!!!!

Senza volerlo mi hai fatto un grande complimemto.
Quella bella .....ragazza?? vicino a Mimmo?? sono io!!!!!!!!! hahha

e lui è mio marito !!!
Mi hai fatto fare un sacco di risate! HA!!! noi donne!! i complimenti ci fanno sempre felice.

Ci voleva proprio !! oggi e una giornata nuvolosa e mi sento un pò giù grazie! per avermi tirata un pò Su!!!!

Vedo che Lucia e riuscita a venire nel tuo blog
spero che anche altri lo facciano e una donna meravigliosa e mi è molto cara .

Il blog è e uno strumento per fà si che si possono avere tanti amici .........Anche se Virtuali

ORESTE!!!! CIAO!!

E BUON POMERIGGIO

UN AFFETTUOSO ABBRACCIO...IINA

solopoesie ha detto...

ORESTE!!!!

Grazie per il tempo che mi dedichi , Beato te che fra poco già andrai al mare.

Che bello Il mare!!!
Non mi stancherei mai del mare eppure non ho mai imparato a nuotare bene mi arrancio m dicamo che galeggio soltanto che ridere se mi vedessi!!

Ma quando stò distesa sulla sabbia resto per ora ad ammirarlo .

Quella distesa d’acqua blu mi ha sempre affascinata soprattutto mi ha sempre dato un senso di libertà indescrivibile.

Quando sono seduta in riva al mare intorno a me tutto si annulla:

Sola ed il .......mare.

Gli amici dicono che io sono una creatura del mare...
considerando il rapporto particolare con l'acqua e con i suoi abitanti...

Chi lo sa' ... magari in una scorsa vita anche io ero munita di pinne e branchie...

Tu che ne dici? Sono andata poche volte In Calabria, ma dove andavo io non c'era la sabbia,

quindi siamo andati sempre a SCAURI nel Lazio,

il mare si lascia desiderare ma posso stare destesa sulla sabbia per ore ad ammirare il mare .

Bando ai .......sogni
Di a tua nipote che se la posso aiutare ne sarei ben lieta .

se mi dici l'indirizzo del suo blog andrò direttamente da lei!!!

Oreste ti auguro una felice giorna ) anche se il tenpo è nuvoloso )

UN AFFETTUOSO ABBRACCIO.LINA :-)

Janeth ha detto...

Hola oreste, Saludos!!, feliz dia para ti, muchos besos, bendiciones de luz para ti
Janeth

JJ - ha detto...

He venido a leerte. A pesar del idioma he sentido la fuerza de tu añoranza. Es todo una aventura este adivinarte en las palabras sin traductor. Querer entenderte y llegar a tu expresión. Me gusta esta odisea!
Un beso!

david santos ha detto...

Olá, Oreste!
Eu adoro Elvis Presley. É um homem do meu tempo.
Tem um bom fim de Semana

David Santos

solopoesie ha detto...

ORESTE CARISSIMO!!

BUONA DOMENICA!!
UN ABBRACCIO AFFETTUOSO....LINA

Anonimo ha detto...

ciao Oreste..
Sì io probabilmente ho un citato romantico..ma io sono anche il molto realista...sorridere..
e non gli crea alcune illusioni io potere-tre un creatore di guaio" di primo "un angelo-demone di mèlange di dal carattere!!!
Baci a Lei..Pat

solopoesie ha detto...

ORESTE!!! ORESTE!!!!


questa poesie è di -dolce luna- e dedicata a tutti gli uomini come te che sono innamorati dell'amore .......Ciao...LINA

@@@@@@@@@@
U O M O
Questo pazzo pazzo, pazzo mondo,
questo mondo così conosciuto...

questo mondo tutto da scoprire,
questo mondo chiamato
UOMO.

Quanto ti abbiamo amato, desiderato, odiato, rincorso,
quante volte abbiamo pianto per te,
e come sempre tu, con un piccolo gesto
ci hai subito riconquistate, riportate a te
sicuro della tua forza e del nostro amore.

Eppure abbiamo bisogno del tuo pazzo mondo,
della tua allegria,

del tuo modo di vivere un po' strano, diverso da noi.

Certo ti vorremmo un po' a modo nostro,
ti vorremmo "costruire" come noi ti desideriamo,
ma pensandoci ... ci stai bene così...

con la tua forza che vuole irrompere con la tua voglia di vivere che travolge e ci trascina

sì,anche con la tua rabbia che vorrebbe cambiare il mondo ma anche con la tua fragilità...
e soprattutto,

UOMO
ti vogliamo così
con tutto l'amore che sai dare
e con la tua vita che alimenta la nostra.
TU ....UOMO
©

patricia ha detto...

oreste di ciao..
è un errore..Io non volli rimanere anonimo su nessuna comunicazione...spiacente..grazie per i complimenti sul mio blog...Baci di france....sorridere di Pat

solopoesie ha detto...

ORESTE!!
X me e sempre un piacere aiutarti
conta su di me x qualsiasi cosa

Il codice del traduttore e questo

-http://www.google.com/translate_t?langpair=it|en-

Poi sai cosa devi fare? mettilo nei NIK così quando ti serve x rispondere in un altra lingua lo apri direttamente dal blog


CIAO A PRESTO.....ANZI BUONA NOTTE
UN AFFETTUOSO ABBRACCIO ...LINa

solopoesie ha detto...

ORESTE!
Scusa avevo capito il traduttore per scrivere .
Ora ti mando il codice nei commenti
se non te lo da te lo mando x via e-mail.
ASP...........Provo

patricia ha detto...

bonjour oreste..
j'ai remarqué que beucoup de jeunes femmes t'ecrive!...sourire..Oreste aurait-il le coeur d'un don-Juan,,,
Tu sais qu'en France ..on considre les italiens comme des seducteurs???
Tu vx que je parle de moi?? hum..pose des questions..peut-etre y repondrais-je??.. bisous de Pat

solopoesie ha detto...

CIAO GRANDE ORESTE!!!

ò CARISSIMO!
Ti ho invato giorni fa in e-mail il codice del traduttore come tu mi avevi chiesto.

Poi ho visto che nel tuo blog ne hai postato uno migliore del mio ed è molto bello .

Poi scegliere tu la lingua che vuoi, ora sono io che ti chiede se mi puoi mandare il codice.

Se nei commenti non l'ho accetta me lo mandi per via e-mail

Grazie delle visite sai quanto mi fanno un felice riceverli da te!

Visto che è ora di pranzo

Ti dico CON ALLEGRIA BUON APPETITO ,

UN ABBRACCIO AFFETTUOSO .LINA

Ana Belio ha detto...

Bravo per la traduzion Oreste.

Un bacio forte.

flaca ha detto...

Hola!

Pase por tu blog...
Disfrutas de la naturaleza, me encanta!

Saludos!

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie

Anonimo ha detto...

Perche non:)

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)